Specializzazioni Odontoiatriche

Nello studio vengono eseguite le seguenti specialità odontostomatognatiche:

– VISITE:

 

 

La visita del cavo orale è complessa e sicuramente non può essere eseguita in dieci minuti.Le funzioni del cavo orale sono: MASTICAZIONE,FONAZIONE,DEGLUTIZIONE,RESPIRAZIONE,VITA DI RELAZIONE.

L’analisi e la valutazione di tutte queste attività DEVE essere approfondita con una visita attenta ,il professionista solo dopo aver osservato i denti,le gengive,l’articolazione temporo-mandibolare,la lingua ,la ventilazione,le parafunzioni(digrignamento,serramento dei denti),la fonazione e la postura della testa può emettere un piano di cura ,ma la prima cosa da fare non è certo proporre denti avvitati su impianti,sbiancamenti,corone in ceramica ecc ma valutare attentamente la SALUTE DEL CAVO ORALE.

 

-IGIENE ORALE,PREVENZIONE E INSEGNAMENTO ALLA PREVENZIONE DELLE MALATTIE DELLA BOCCA,DEI DENTI E DELLE GENGIVE:

 


Si insegna ai bambini e agli adulti un modo corretto per mantenere la bocca “pulita”, con l’uso degli strumenti per l’igiene orale (spazzolini, fili interdentali, scovolini, irrigatori orali) l’uso di collutori, ed eventualmente l’uso di gel e pomate nei casi necessari.

Eseguiamo detartrasi, curettage e levigatura dei denti e delle radici per prevenire la malattia parodontale, cioè quella malattia che colpisce i tessuti di sostegno dei denti (gengiva, osso alveolare legamento parodontale), malattia che se si instaura e non viene curata porta alla perdita di denti sani ma mancanti di tesssuto di sostegno.

Attualmente la PARODONTOPATIA in Italia e in buona parte del mondo è la prima causa di perdita degli elementi dentali!

Si esegue la profilassi in bambini e adulti alla carie dentale, pulendo e sigillando le zone a rischio carie.

Si ricorda infine che è MEGLIO PREVENIRE CHE CURARE.

La bocca è un’entrata di molte tossicità:se pensiamo per un attimo a quante sostanze entrano nel cavo orale,ci rendiamo conto che lavoro debba sopportare l’interno della bocca per mantenere un’omeostasi del sistema.Prodotti chimici come coloranti,aromatizzanti,antiossidanti,conservanti potenzianti il sapore e altre diavolerie entrano quotidianamente nella nostra bocca con bevande e cibo,e la saliva rappresenta la prima sostanza TAMPONE per il cavo orale. La bocca rappresenta uno specchio della salute dell’organismo intero,voglio ricordare ad es. che un mal funzionamento dell’intestino(infiammazione,disbiosi) porta ad un’alterazione delle mucose orali,per cui viene data importanza all’aspetto di salute globale, a volte e necessaria l’IDROCOLONTERAPIA in associazione all’igiene orale.

-CONSERVATIVA ED ENDODONZIA:

Eseguiamo cure per conservare i denti più possibilmente nella bocca, anche se questi hanno gravi danni alla loro struttura, eseguendo i trattamenti endodontici, per intenderci la cura e l’otturazione della parte interna del dente, cioè i tessuti nervosi. (devitalizzazione).In era di chirurgia implantare si tendono a togliere denti per sostituirli con gli impianti, ma bisogna ricordare che anche un dente vecchio e brutto e sempre meglio di un bel impianto.

Si consiglia la rimozione protetta delle otturazioni in amalgama di argento in quanto possono essere tossiche per il nostro organismo e creare patologie anche in organi distanti dalla bocca,GLI AMALGAMI CONTENGONO MERCURIO!

 

-PARODONTOLOGIA

 

 

 

Si eseguono trattamenti parodontali, cioè quei trattamenti rivolti ai tessuti di sostegno (gengiva e osso) ammalati.La procedura clinica inizia con la prevenzione della malattia parodontale,dove igiene orale e stile di vita possono fare la differenza.Le  attuali procedure cliniche consentono il recupero e la rigenerazione dei tessuti persi(osso e gengiva) al fine di integrare l’anatomia persa e salvaguardare i denti il più a lungo possibile.


PROTESI DENTARIE:

Eseguiamo manufatti protesici adeguati valutando funzionalità(con le protesi la masticazione deve migliorare, non peggiorare!) e fattori estetici controllando che l’ articolazione della nostra mandibola e i muscoli che ne controllano i movimenti siano equiparati,oltre che per la masticazione anche per la deglutizione, e per la nostra postura.La scelta del materiale per costruire le nostre protesi si basa su principi di biocompatibilità e biomeccanica.      

 

 

I denti vengono preparati per la protesi fissa

Vengono costruiti sui denti protesizzati cappucci AGC in oro fino,il miglior materiale a contatto con i tessutiDENTALI E GENGIVALI

Si inserisce una struttura in ZIRCONIA-CERAMICA cementata sui cappucci in oro:FUNZIONE ED ESTETICA

I laboratori odontotecnici che ci costruiscono le protesi sono LABORATORI CON CERTIFICAZIONE DI QUALITA’

Vorrei ricordare “LA FUNZIONE CE L’HA FORNITA MADRE NATURA,MENTRE L’ESTETICA L’ABBIAMO INVENTATA NOI E CAMBIA A SECONDA DEL MOMENTO”

-PEDODONZIA:

Le cure rivolte ai piccoli pazienti hanno lo stesso principio:si intercettano le cause e non i sintomi, ad es. se un bimbo si presenta alla mia osservazione con molte carie si indaga sullo stile di vita,cercando di modificarglielo,prima di otturare i denti.

-ORTOGNATODONZIA:

Si eseguono trattamenti ortognatodontici, cioè quei trattamenti di spostamento dei denti nelle arcate dentarie in bambini e adulti, controllando simultaneamente, la masticazione e la postura perché possono modificarsi, o devono modificarsi durante il trattamento. 

-CHIRURGIA DELLA BOCCA:

Eseguiamo interventi di chirurgia orale sottrattiva (estrazioni di denti compromessi, estrazioni di denti inclusi anomali, asportazione di cisti, epulidi, calcoli salivari)

Membrana di gel piastrinico ottenuta con il sangue del paziente.MASSIMA COMPATIBILITA’,Membrana appena posizionata a copertura del sito chirurgico…L’organismo ringrazia!

 

Si eseguono interventi di chirurgia aggiuntiva (innesti di osso del paziente o sintetico innesti gengivali, osteodistrazione) per ricreare l’anatomia e la funzione delle parti deficitarie).La metodologia PRGF consente,tramite un prelievo di sangue,la formazione di un gel piastrinico concentrato che applicato nel sito chirurgico accellera i processi di guarigione.

-CHIRURGIA IMPLANTARE E PROTESI SU IMPIANTI

IMPIANTI APPENA INSERITI CON LA TECNICA FLAP-LESS

RX DI DUE IMPIANTI PERFETTAMENTE INTEGRATI NELL’OSSO CON DUE CORONE IN ORO-CERAMICA.

 

 

 

L’avvento dell’implantologia e delle protesi su impianti ha dato un’ulteriore possibilità a chi per varie ragioni aveva perso i denti. Si eseguono interventi chirurgici per l’inserzione di impianti nelle arcate dentarie al fine di poter sostituire i denti mancanti con denti avvitati o cementati agli impianti inseriti.Si eseguono procedure chirurgico-implantari  minimamente invasive,quando è possibile utilizzando la tecnica FLAP-LESS ,cioè senza incisione dei tessuti molli,si l’interfacciano i risultati della TAC con un programma computerizzato e si eseguono dime che replicano la posizione ideale degli impianti:il paziente non deve essere sottoposto a scollamento dei tessuti molli per arrivare all’osso,parte assai dolorosa,ma con dei piccoli fori si inseriscono direttamente gli impianti e si avvitano immediatamente i denti provvisori.NEL GIRO DI UN PAIO DI ORE IL PAZIENTE ESCE CON I DENTI AVVITATI SUGLI IMPIANTI.

 

 

– GNATOLOGIA NEUROMUSCOLARE:

La gnatologia è quella branca che si occupa dei movimenti della mandibola, alla quale sono inseriti i denti inferiori, chiudendo la bocca va ad occludere contro i denti del mascellare superiore, fissi, formando la funzione masticatoria. Sembra tutto molto semplice, ma in realtà la Malocclusione (alterazione della funzione masticatoria) può portarci un sacco di guai!

La malocclusione oltre a farci masticare in un modo improprio, può nei casi di degenerazione non controllata portarci a distruzione del menisco articolare posto tra la testa della mandibola e la sede articolare del mascellare superiore andando incontro a fenomeni degenerativi artrosici.

L’alterato funzionamento dei movimenti mandibolari tramite i muscoli elevatori e inibitori della mandibola può in alcuni casi portare problemi muscolari in tutto il nostro organismo alterandoci la nostra Postura.

Eseguiamo esami e terapie secondo le normative neuromuscolari della AIKECM (accademia italiana di kinesiografia ed elettromiografia neuromuscolare) che prevede l’uso di kinesiografo, eletromiografo e tens per analizzare e curare le funzioni e disfunzioni dei movimenti mandibolari.

 

-DENTOSOFIA:

La dentosofia(saggezza dei denti) Rappresenta un approccio globale alla bocca,nata in Francia verso gli anni ’60 del secolo scorso da i prof. Soulet e Besombes e contemporaneamente dalla scuola spagnola con il prof.Planas.La dentosofia mette in luce il legame esistente tra DENTI-CORPO-PSICHE ed il mondo intero.Le terapie dentosofiche sono terapie dolci e FUNZIONALI,sopratutto nei bambini e negli adolescenti permette una crescita osservando ed eventualmente modificando le funzioni alterate come DEGLUTIZIONE,FONAZIONE,MAL POSIZIONAMENTO DENTALE,RESPIRAZIONE A BOCCA APERTA E RUSSAMENTO.      

 

Nello studio vengono eseguite le seguenti specialità odontostomatognatiche:

VISITE
IGIENE ORALE, PROFILASSI E PREVENZIONE ALLE MELATTIE DEI DENTI E     DELLE GENGIVE:
Si insegna ai bambini e agli adulti un modo corretto per mantenere la bocca “pulita”,    con l’uso    degli strumenti per l’igiene orale (spazzolini, fili interdentali, scovolini,    irrigatori orali) l’uso di    collutori, ed eventualmente l’uso di gel e pomate nei casi    necessari.
Si esegue detartrasi, curettage e levigatura dei denti per prevenire la malattia    parodontale,    cioè quella malattia che colpisce i tessuti di sostegno dei denti    (gengiva, osso alveolare    legamento parodontale), malattia che se si instaura e    non viene curata porta alla perdita di    denti sani ma mancanti di tesssuto di    sostegno.
Attualmente in Italia e in buona parte del mondo è la prima causa di perdita degli    elementi    dentali!
Si esegue la profilassi in bambini e adulti alla carie dentale, pulendo e sigillando le    zone a    rischio carie.

Si ricorda infine che è MEGLIO PREVENIRE CHE CURARE.

CONSERVATIVA DEI DENTI ED ENDODONZIA:
Si eseguono cure per conservare i denti più possibilmente nella bocca, anche se   questi hanno gravi danni alla loro struttura, eseguendo i trattamenti endodontici, per   intenderci la cura e l’otturazione della parte interna del dente, cioè i tessuti nervosi.   (devitalizzazione)
Visualizza l’intervento:

PARODONTOLOGIA:
Si eseguono trattamenti parodontali, cioè quei trattamenti rivolti ai tessuti di   sostegno (gengiva e osso) ammalati.
Visualizza l’intervento:
PROTESI DENTARIE:
Si eseguono manufatti protesici adeguati valutando funzionalità(con le protesi la   masticazione deve migliorare, non peggiorare!) e fattori estetici controllando che l’   articolazione della nostra mandibola e i muscoli che ne controllano i movimenti siano   equiparati,oltre che per la masticazione anche per la deglutizione, e per la nostra   postura.
Visualizza l’intervento:

PEDODONZIA

ORTOGNATODONZIA:
Si eseguono trattamenti ortognatodontici, cioè quei trattamenti di spostamento dei   denti nelle arcate dentarie in bambini e adulti, controllando simultaneamente, la   masticazione e la postura perché possono modificarsi, o devono modificarsi durante il   trattamento.

CHIRURGIA DELLA BOCCA:
Si eseguono interventi di chirurgia orale sottrattiva (estrazioni di denti   compromessi, estrazioni di denti inclusi anomali, asportazione di cisti, epulidi, calcoli   salivari)
Si eseguono interventi di chirurgia aggiuntiva (innesti di osso del paziente o sintetico   innesti gengivali, osteodistrazione) per ricreare l’anatomia e la funzione delle parti   deficitarie).
Visualizza l’intervento:


CHIRURGIA IMPLANTARE E PROTESI SU IMPIANTI:
L’avvento dell’implantologia e delle protesi su impianti ha dato un’ulteriore possibilità   a chi per varie ragioni aveva perso i denti. Si eseguono interventi chirurgici per   l’inserzione di impianti nelle arcate dentarie al fine di poter sostituire i denti mancanti   con denti avvitati o cementati agli impianti inseriti.
Visualizza l’intervento:

GNATOLOGIA NEUROMUSCOLARE:
La gnatologia è quella branca che si occupa dei movimenti della mandibola, alla   quale sono inseriti i denti inferiori, chiudendo la bocca va ad occludere contro i denti   del mascellare superiore, fissi, formando la funzione masticatoria. Sembra tutto   molto   semplice, ma in realtà la Malocclusione (alterazione della funzione   masticatoria) può   portarci un sacco di guai!
La malocclusione oltre a farci masticare in un modo improprio, può nei casi di   degenerazione non controllata portarci a distruzione del menisco articolare posto tra   la testa della mandibola e la sede articolare del mascellare superiore andando   incontro a fenomeni degenerativi artrosici.
L’alterato funzionamento dei movimenti mandibolari tramite i muscoli elevatori e   inibitori della mandibola può in alcuni casi portare problemi muscolari in tutto il nostro   organismo alterandoci la nostra Postura.
Si eseguono esami e terapie secondo le normative neuromuscolari della AIKECM (accademia italiana di kinesiografia ed elettromiografia neuromuscolare) che   prevede l’uso di kinesiografo, eletromiografo e tens per analizzare e curare le funzioni
e disfunzioni dei movimenti mandibolari.
Nello studio vengono eseguite le seguenti specialità odontostomatognatiche:

 

– VISITE

– IGIENE ORALE, PROFILASSI E PREVENZIONE ALLE MELATTIE DEI DENTI E DELLE GENGIVE:

Si insegna ai bambini e agli adulti un modo corretto per mantenere la bocca “pulita”, con l’uso degli strumenti per l’igiene orale (spazzolini, fili interdentali, scovolini, irrigatori orali) l’uso di collutori, ed eventualmente l’uso di gel e pomate nei casi necessari.

Si esegue detartrasi, curettage e levigatura dei denti per prevenire la malattia parodontale, cioè quella malattia che colpisce i tessuti di sostegno dei denti (gengiva, osso alveolare legamento parodontale), malattia che se si instaura e non viene curata porta alla perdita di denti sani ma mancanti di tesssuto di sostegno.

Attualmente in Italia e in buona parte del mondo è la prima causa di perdita degli elementi dentali!

Si esegue la profilassi in bambini e adulti alla carie dentale, pulendo e sigillando le zone a rischio carie.

 

Si ricorda infine che è MEGLIO PREVENIRE CHE CURARE.

– CONSERVATIVA DEI DENTI ED ENDODONZIA:

Si eseguono cure per conservare i denti più possibilmente nella bocca, anche se questi hanno gravi danni alla loro struttura, eseguendo i trattamenti endodontici, per intenderci la cura e l’otturazione della parte interna del dente, cioè i tessuti nervosi. (devitalizzazione)

Visualizza l’intervento:

 

– PARODONTOLOGIA:

Si eseguono trattamenti parodontali, cioè quei trattamenti rivolti ai tessuti di sostegno (gengiva e osso) ammalati.

Visualizza l’intervento:

– PROTESI DENTARIE:

Si eseguono manufatti protesici adeguati valutando funzionalità(con le protesi la masticazione deve migliorare, non peggiorare!) e fattori estetici controllando che l’ articolazione della nostra mandibola e i muscoli che ne controllano i movimenti siano equiparati,oltre che per la masticazione anche per la deglutizione, e per la nostra postura.

Visualizza l’intervento:

 

– PEDODONZIA

 

– ORTOGNATODONZIA:

Si eseguono trattamenti ortognatodontici, cioè quei trattamenti di spostamento dei denti nelle arcate dentarie in bambini e adulti, controllando simultaneamente, la masticazione e la postura perché possono modificarsi, o devono modificarsi durante il trattamento.

 

– CHIRURGIA DELLA BOCCA:

Si eseguono interventi di chirurgia orale sottrattiva (estrazioni di denti compromessi, estrazioni di denti inclusi anomali, asportazione di cisti, epulidi, calcoli salivari)

Si eseguono interventi di chirurgia aggiuntiva (innesti di osso del paziente o sintetico innesti gengivali, osteodistrazione) per ricreare l’anatomia e la funzione delle parti deficitarie).

Visualizza l’intervento:

 

 

– CHIRURGIA IMPLANTARE E PROTESI SU IMPIANTI:

L’avvento dell’implantologia e delle protesi su impianti ha dato un’ulteriore possibilità a chi per varie ragioni aveva perso i denti. Si eseguono interventi chirurgici per l’inserzione di impianti nelle arcate dentarie al fine di poter sostituire i denti mancanti con denti avvitati o cementati agli impianti inseriti.

Visualizza l’intervento:

 

– GNATOLOGIA NEUROMUSCOLARE:

La gnatologia è quella branca che si occupa dei movimenti della mandibola, alla quale sono inseriti i denti inferiori, chiudendo la bocca va ad occludere contro i denti del mascellare superiore, fissi, formando la funzione masticatoria. Sembra tutto molto semplice, ma in realtà la Malocclusione (alterazione della funzione masticatoria) può portarci un sacco di guai!

La malocclusione oltre a farci masticare in un modo improprio, può nei casi di degenerazione non controllata portarci a distruzione del menisco articolare posto tra la testa della mandibola e la sede articolare del mascellare superiore andando incontro a fenomeni degenerativi artrosici.

L’alterato funzionamento dei movimenti mandibolari tramite i muscoli elevatori e inibitori della mandibola può in alcuni casi portare problemi muscolari in tutto il nostro organismo alterandoci la nostra Postura.

Si eseguono esami e terapie secondo le normative neuromuscolari della AIKECM (accademia italiana di kinesiografia ed elettromiografia neuromuscolare) che prevede l’uso di kinesiografo, eletromiografo e tens per analizzare e curare le funzioni

e disfunzioni dei movimenti mandibolari.