Approccio globale alla salute

“L’uomo racchiude in sé un potenziale di guarigione attraverso l’intelligenza innata della struttura umana. Questo potenziale aspetta solamente che la vostra mano, il vostro cuore, la vostra mente lo rendano attivo, per far si che la condizione naturale dell’uomo, La GUARIGIONE, avvenga. Ciò rappresenta un vantaggio per l’uomo, per lei e per la nostra professione. Perciò agite, agite con profonda conoscenza, agite sulla base di fatti fisiologici, agite con certezza prevedibile, agite perché dovete farlo, e noi in quanto medici siamo i soli a poterlo fare efficacemente”.

Gorge J. Goodheart, jr., D.C.

VISIONE OLISTICA, O APPROCCIO GLOBALE ALLA SALUTE DEL PAZIENTE(Medicina Integrata)

Malgrado l’uso inflazionato e fuorviante che ne è stato fatto negli ultimi decenni, il termine “OLISTICO” resta forse la definizione più appropriata per cercare di stabilire con i pazienti l’ “APPROCCIO GLOBALE ALLA SALUTE”

La visione olistica verso il paziente vuol dire in altre parole far capire che il nostro organismo è uno e unico e come tale andrebbe curato. La medicina e chirurgia in generale è stata suddivisa in piccole parti o branche specialistiche solo per comodità di studio, giustamente vista l’ampiezza e la complessità del nostro organismo!

Questo tipo di suddivisione ha portato enormi benefici al paziente, soprattutto in ambito di urgenze o pronto soccorso, laddove trovando medici specialisti in una determinata branca (chirurghi, ortopedici, ginecologi, neurologi, oculisti, internisti, odontoiatri, otorini, cardiologi, radiologi… e molti altri ancora) la cura al paziente viene mirata allo specialista più opportuno.

Assai diversa è la situazione quando un paziente ad esempio con un comune “mal di testa” o “mal di pancia” vuole iniziare giustamente a risolvere il proprio problema di salute! Si vedono sempre più pazienti “vagare” tra esami costosissimi, consulti anche al di fuori del nostro Paese, rivolgersi magari in centri “misteriosi” dove non sai bene che tipo di medicina, o presunta tale,venga esercitata,e da chi venga esercitata, con costi sia per il paziente, che per lo stato italiano altissimi…… e ritrovarsi poi magari con il solito “mal di testa” o “mal di pancia”!

La medicina olistica prende come schema un triangolo equilatero dove sui lati sono posti LA STRUTTURA, LA BIOCHIMICA E LA MENTE.

Nessun segno o sintomo del nostro organismo è insignificante!

“La salute non è la pura assenza di segni, sintomi o malattia in atto, MA IL FUNZIONAMENTO OTTIMALE DI UN INDIVIDUO SOTTO OGNI ASPETTO.

Vengono considerati inoltre con la stessa importanza tutti gli aspetti che riguardano il paziente:

  • stato mentale-emotivo
  • stato biochimico
  • stile di vita e regime alimentare

UNA VISITA “OLISTICA” HA UNA DURATA MINIMA DI UN’ORA, MA PUO ESSERE NECESSARIO MOLTO PIU’ TEMPO PER INTEGRARE TUTTE LE INFORMAZIONI E PROPORRE UNA TERAPIA ADEGUATA.

La medicina olistica racchiude in sé la medicina tradizionale più med. chiropratica, med. omeopatia, med. posturologica, med kinesiologica, med. osteopatica=MEDICINA INTEGRATA

“IO MI AUGURO CHE UN GIORNO ,SPERO VICINO,NON SI PARLI PIU’ DI MEDICINA ALTERNATIVA,PARALLELA,OLISTICA,INTEGRATA,SUPERSPECIALISTICA O GLOBALE MA UN UNICA MEDICINA,DOVE BUSINESS E POLITICA NON C’ENTRINO E IL PAZIENTE POSSA ESSERE OSSERVATO,ASCOLTATO E CURATO OLTRE I PROTOCOLLI E LE LINEE GUIDA, COME UN ORGANISMO UNICO E DIVERSO PER OGNUNO DI NOI”  Antonio Scalabrino